martedì 5 luglio 2011

Campeggio CreAttivo, con innesto, e gli Angeli della Malaria

Il tempo è tiranno in questi giorni, vorrei fare tante cose ma ho poco tempo!

Oggi vi mostrerò un paio di idee con cui partecipo addirittura a due iniziative ;-)

Barbie campeggia CreAttivamente con una tenda "innestata"


Partiamo dall'iniziativa di Cevì: torno a innestare dopo un po', questo progetto mi è subito piaciuto e tornerò ancora a parlarne, in realtà ho altre foto pronte da pubblicare e altri innesti da fare, ora però voglio mostrarvi una tenda:

Tenda da campeggio al parco di Monza

Questo innesto è sato fatto durante un pic nic domenicale... Dopo pranzo mia filgia ed io ci siamo dilettate a disegnare e tagliare mentre c'era chi faceva la pennichella ;-)

E perchè mai una tenda?
Perchè con questo post partecipo anche agli Appuntamenti CreAttivi, il tema del mese è il campeggio, dunque nella prima foto del post avete ammirato Barbie, nel suo sacco a pelo, fatto con un calzino da bimba smesso (se pensavate che occorressero lavoretti molto elaborati per partecipare, forte del mio doppio ruolo di partecipante ma anche di promotrice del progetto, vi confermo che no, basta un'idea fantasiosa e un pensiero solidale!) davanti alla sua tenda di carta... (e forse un giorno ne avrà una più strutturata, chi lo sa...)

Altro setting e altri accessori.
Ho trovato piccolo il calzino da bimba della prima foto, come sacco a pelo non copriva benissimo, benchè molto carino ;-) così ho pensato che mamma Barbie avrebbe potuto coccolare più comodamente la sua piccolina (non è necessario usare vere Barbie, basta una bambolina di piccola taglia, tenete conto) in un sacco a pelo più grande...

Dormire con lei sotto un grande albero sopra un prato da sogno per iniziare (un mio prendisole, perchè stavo facendo le prove in casa in quel momento, essendo ormai tardi per tornare al parco), raccontarle una fiaba della buona notte al tramonto...

Per ognuna una calza a misura giusta: per la mamma una delle mie antiscivolo, per la bimba una di mia filgia. Perfetto, no?
Non si taglia niente, per cui si possono usare calze ancora buone e poi riporle nell'armadio quando si è finito, se vi piace l'idea di un gioco che sia realmente a impatto zero e lasci molto spazio alla fantasia dei giocatori! :-)

Mi perdonino le crafter professioniste, non ho che ipotizzato di tagliare e applicare una vera cerniera, lo lascio come spunto a chi ha bimbi più grandi e più tempo per realizzare un vero sacco a pelo, magari con uno scarto di tessuto imbottito.

Come ogni campeggiatore sa, la notte, le famaliche zanzare sono in agguato e occorre proteggersi: la zanzariera, con la sua protezione meccanica è il miglior strumento per proteggere il sonno della nostra coppia di campeggiatrici...

Eccone una realizzata con del tulle bianco (già usato per il velo da sposa di Barbie... uno dei motivi per cui mi piace usare le forbice il meno possibile è che voglio dare mille vite non una sola a ogni materiale recuperato!)


Manca solo una cosa: la mia segnalazione solidale!
La zanzariera impregnata di repellente è un mezzo di protezione efficace e sicura, anche adatta per gravide e bimbi piccoli, che arriva a ridurre fino al 20% la mortalità infantile, è lo strumento principe per prevenire la malaria, specialmente nei luoghi dove questo fa la differenza tra vita o morte perchè c'è scarsa possibilità di curarsi tempestivamente.

Con soli 5 o 10 euro potrete garantire protezione a una famiglia intera, perchè in genere si condivide il sonno, grandi e piccoli, tutti vicini.

Pochi euro si traducono nella possibilità di proteggersi da una malattia che colpisce specialmente i più piccoli. La forma grave di malaria uccide ogni anno oltre 600.000 bambini al di sotto dei 5 anni.


Molti sono impegnati nella ricerca di cure nuove, ma la prevenzione è ancora lo strumento più efficace. Nonostante i progressi fatti nella diagnosi e cura della malattia, la malaria continua ad uccidere, quasi un milione di persone ogni anno in tutto il mondo.  Consiglio a chi desiderasse approfondire la lettura di WHO Global Malaria Programme: Position Statement on ITNs.


Vi propongo una selezione di ONLUS molto serie che si occupano di fornire zanzariere impregnate a chi ne abbia bisogno e fronteggiare la malaria fornendo cure con tempestività a chi si ammala:

CESVI, in prima linea da tempo su questo fronte. Con il progetto "Angeli contro la malaria" hanno fatto un grande lavoro. Cesvi lavora sul territorio e non si occupa solo di fornire materiali ma anche motivazioni per farne uso! Spesso le popolazioni non sanno come utilizzare correttamente la rete, oppure essendo il costo della zanzariera equivalente al volore di un pollo pensano sia qualcosa di molto costoso e inaccessibile. Vengono distrubuite dallo staff gratuitamente a chi non se le può permettere così come vengono offerte le cure antimalariche nelle prime ore a chi viene punto perchè non si era protetto. Sarete voi a decidere cosa donare indicandolo direttamente nella causale del versamento, anche solo 5 euro per la distrubuzione di una zanzariera col repellente, sapendo però che
con 10 euro si forniscono farmaci antimalaria per curare 5 bambini; con 25 euro doni 5 zanzariere trattate con insetticida; con 80 euro doni un kit scolastico ; con 120 euro provvedi alla disinfestazione di 80 capanne. (dal sito Cesvi)
Per donazioni: C/c postale 772244 intestato a CESVI, specificare la causale “Angeli per la malaria” Numero Verde 800-036.036 per donazioni con carta di credito o sito internet www.cesvi.org
Si può anche andare su Made in Cesvi e cliccando su buona azione si potrà scegliere una bella ecard...

Anche Medici Senza Frontiere distribuisce zanzariere e visita chi ha avuto febbri sospette
ed è attiva con programmi di prevenzione e cura della malaria in particolare in Mali, in Burundi, in Sierra Leone e in India, dove i casi aumentano.
Si può donare dal sito, ma anche semplicemente spedire un'ecard, scegliendo cosa finanziare, per un'occasione speciale o anche solo in segno di amicizia.

ProSa Onlus, di cui ho già parlato qui, ha un programma che si può finanziare per il Kneya di assicurazione sanitaria per famiglie, che si occupa anche di malaria, ci arrivate dal loro mappamondo dei progetti.

In coda aggiungo UNICEF, che in passato ha dimostrato di usare male i fondi raccolti, ma per questo progetto si sono impegnati molto e sono stati davvero trasparenti nell'allestimento del nuovo store, per cui anche se in questo momento risulta in manutenzione li linko comunque. Funziona perfettamente ho provato all'epoca della campagnia "Malaria Day".

Infine un suggerimento per chi sta per partire per le vacanze: se state per recarvi in uno dei tanti luoghi dove la malaria ancora uccide (informatevi bene prima di partire perchè la malaria non è un problema secondario per il turista) portate con voi delle zanzariere impregnate di permetrina per voi e da regalare.
Le zanzariere che vengono vendute in questi Paesi durano solo 2 o 3 anni per l'uso intensivo e perchè i materiali non sono particolarmente robusti. Una zanzariera bucata smette di essere efficace. In Occidente possiamo comprare zanzariere migliori, in polietiline e altri materiali di ultima generazione, poi le possiamo trattare in casa con del repellente per tessuti (leggete con attenzione le istruzioni e le informazione riportate nel link, attenzione massima se avete animali domestici e bimbi per casa).

Prima di ripartire donate antimalarici o altri farmaci che non avete utilizzato: lasciateli in un dispensario sanitario dove personale competente potrà darli a chi ne ha bisogno (MAI direttamente alla popolazione, potrebbe non esser in grado di leggere le istruzioni, o di comprenderle).

Roberta, che la malaria la conosce personalmente, ci da qualche consiglio in uno dei suoi blog.


Grazie di cuore a chi ha letto per intero questo articolo, credo molto nella prevenzione e nell'efficacia della protezione meccanica per fermare la malaria.
Prima di andare in linea ho donato una zanzariera, lo faccio periodicamente, fatelo anche voi per favore: saranno pochi euro ottimamente spesi e salveranno molte vite.

GRAZIE!!!






10 commenti:

  1. Sei sempre piena di cose belle. !! .

    RispondiElimina
  2. Grazie MIV! Proviamo a mettere un po' del "vecchio mondo" nel nuovo da mamma :-) Ti penserò qunado in Agosto andrò in montagna da mia nonna e guarderemo le mucche... ;-)

    RispondiElimina
  3. Che idee meravigliose!!! :) (Tam)

    RispondiElimina
  4. Grazie Tam!!! Hai ritrovato le tue vecchie bamboline? perchè non vai da G. e dai figli di S. e create giocando tutti insieme??? poi vi pubblico io le foto!!! :-)
    baci!!!

    RispondiElimina
  5. Bella idea l'innesto!
    Il sacco a pelo con calzino lo stiamo facendo anche noi :) :) :) beh, il calzino è un must... oramai un marchio di fabbrica ;)
    ti leggo con calma sta sera... ora torno tra i flutti dai miei piccoli pesciolini!

    RispondiElimina
  6. Grazie Monica! Non vedo l'ora di vedere anche il vostro... certo che il calzino è il nostro marchio di fabbrica... Volevo fare una salopette alla piccola bambolina, magari al prossimo Appuntamento! ;-) ciao!

    RispondiElimina
  7. Ecco, finalmente sono riuscita a leggere tutto il tuo post! Bravissima! Mi piace la tenda, l'innesto e la proposta solidale! Davvero carini i sacchi a pelo che si possono continuare ad usare come calzini! Ora mi segno i siti che hai segnalato, quelli che vendono le zanzariere impregnate di repellente e prossimamente credo farò un gesto utile per le persone che hanno bisogno di proteggersi dalla malaria.

    RispondiElimina
  8. Grazie Claudia!
    Il mio in realtà è un "non-lavoretto" ;-) del resto è un non-contest, per cui direi che vale, eh eh.

    Sono molto contenta che questo nostro gioco dia modo di suggerire piccoli gesti solidali che per qualcuno fanno una grande differenza!

    Spero dopo le vacanze partecipino in tanti, ora sarà chiaro che basta solo un'idea... :-)

    ciao!

    RispondiElimina
  9. Si, in questo periodo son tutti in vacanza :-) però noi ci divertiamo ugualmente!

    RispondiElimina


Grazie per il tuo commento, le tue impressioni per me sono preziose :-)
È attiva la moderazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...