venerdì 22 luglio 2011

Libri per bambini: l'onda

Con questo Venerdi del libro voglio portarvi in spiaggia ad ammirare le onde del mare, viste con gli occhi di un bambino...


Voglio parlarvi di un bellissimo libro senza parole, di conseguenza anche le mie saranno poche.


L’onda, di Suzy Lee (sito ufficiale non disponibile, qui c'è una bella scheda), Corraini Edizioni
è il racconto visivo di una giornata al mare di una bimba che gioca con le onde insieme ai gabbiani.
 
L'onda e la bambina fanno conoscenza, si osservano, si studiano, poi giocano insieme, si fanno dispetti, giocano a rincorrersi, ed è quasi percepibile la brezza del mare, il rumore delle onde, il canto dei gabbiani, la sensazione dell'acqua fresca sulla pelle, lo stupore di ritrovarsi bagnati!
Sembra di essere accanto a quella bambina e di scoprire con i suoi occhi curiosi il carattere giocoso e mai prevedibile delle onde.


Potrete leggere e raccontare o farvi raccontare ogni giorno una storia diversa coi vostri bimbi, questo è l'intento di questi libri senza testi ed è un'opzione interessante per chi ancora non legge ma anche per chi lo fa già. Dar voce alla fantasia è esercizio utile e divertente per chiunque!

Non mi stupisco che a pubblicarlo sia stato l'editore di Munari che
nel 1949 progetta per la prima volta una serie di “libri illeggibili”, opere che definitivamente rinunciano alla comunicazione testuale a favore della sola funzione estetica. 
Vi segnalo un'intervista e presentazione molto ricca e interessante dell'artista coreana, pluripremiata, che ha disegnato questo stupefacente percorso di scoperta del mare. E' incredibile come senza una parole le sole immagini creino una tensione narrativa molto efficace:
- che accadrà nel prossimo quadro?
ci si chiede voltando ogni pagina...

Le immagini di questo libro, infatti, sembrano dei quadri, sono state disegnate a carboncino e colori acrilici, giocando sull'alternanza di azzurro, bianco e nero, e poi digitalizzate. Queste bellissime onde sembrano uscire dalle pagine, ragalandoci un'incredibile sinestesia, basterà chiudere gli occhi per aggiungere cosa non vediamo: immaginare il movimento delle onde, suggerito dalla successione dei disegni, sentire il rumore della risacca, percepire il vento sulla pelle, e quella prima senzazione di freddo che bagnarsi nel mare inizialmente da...

Dedicato agli amanti del mare.
Questo post andrà in linea mentre saremo lontani, speriamo di avere un'esperienza molto intensa con questo elemento che amiamo molto e raccogliere molte sensazioni, consolatorie nei lunghi mesi freddi che seguiranno!  (in omaggio ad uno dei nostri autori preferiti... ;-) )

Vi segnalo anche un post molto ricco su questo libro.

Gli altri Venerdì del libro sul mio blog sono qui.
Qui potrete trovare quelli di Homemademamma, che ha avuto questa meravigliosa idea, le istruzioni per partecipare all'iniziativa.


Se Paola fosse ancora in vacanza, invito gli altri blogger che hanno aderito questa settimana ad auto segnalarsi nei commenti, ciao!

Arrivederci al prossimo appuntamento!

10 commenti:

  1. bellissimo il tuo libro..adoro i senza parole..io ci sono nel venerdì del libro...anche se ho fatto un post mix..baci baci.

    RispondiElimina
  2. Che bello il mare... E che bello il linguaggio del mare... Trasmette molto senza aver bisogno di parole!

    RispondiElimina
  3. Ciao Cì, conosco questo libro e l'ho trovato bellissimo.
    Forse perchè amo il mare e soprattutto il movimento, preciso e lento, delle onde, e il rumore di quando s'infrangono. Peccato che le mie vacanze siano finite!

    Ho postato un "venerdì del libro" anchio: http://ilmiograndecaos.blogspot.com/2011/07/i-venerdi-del-libro.html

    RispondiElimina
  4. Un po' di corsa svuotando una valigia e preparando un borsone... ;-) (avremo un'estate molto nomade, ora partiamo per andare a trovare una zia che vive lontano, poi un po' di campeggio senza una meta precisa - come da ragazzini, ma in tre! -, poi a trovare la nonna ma questo tra qualche settimana!)

    Grazie a tutte per essere passate, non ho tempo ora di fare il giro del blog, poi aggiornerò il post al mio ritorno!

    Pensavo a questo libro mentre ero al mare, è vero è così bello il suo movimento.

    Anche io amo i senza parole, ne ho molti, in vacanza ne avevamo uno molto carino che parla di un topolino imprigionato in un libro... ne parlerò!

    ciao!!!

    RispondiElimina
  5. Bello! chissà se lo troviamo in libreria...
    Jessica

    RispondiElimina
  6. ciao Jessica, dovrebbe essere facile, se no, sul sito dell'editore, o nei vari book shop. Prova a chiederlo in biblio, magari sei fortunata o magari lo ordinano, cosa ancora più bella... :-)
    grazie della visita

    RispondiElimina
  7. Anche noi abbiamo questo bellissimo libro! Un regalo splendido!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel tempo ho capito che a me piace e rilassa tantissimo, ci sono giorni che spingo un po' perchè venga inserito nelle letture quotidiane ;)

      Elimina
  8. Lo comprerò senz'altro.
    Mi servono ,infatti, testi relativi al mare per un progetto europeo inerente, appunto, al mare.
    Se avete dei titoli...
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Eugenia, scusa il ritardo, hai commentato in un periodo in cui ero scollegata e sto andando a ritroso nel rispondere.
      Prova a guardare queste recensioni:
      http://ilmondodici.blogspot.it/2011/03/libri-per-bambini-urashima-taro-una.html
      http://ilmondodici.blogspot.it/2011/06/libritudine-festival-in-brianza-alcuni.html (Il pesce magico)

      Mi vengono in mente anche Guizzino di Leo Lionni e la saga del pesce Arcobaleno di Marcus Pfister.

      Elimina

Grazie per il tuo commento, le tue impressioni per me sono preziose :-)
Commenti anonimi momentaneamente sospesi causa spam. Per i commenti ai post più datati c'è la moderazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...