mercoledì 8 agosto 2012

La valigia estiva del turista in California

Leggevo questo post proprio dopo aver dato qualche consiglio a una coppia di amiche che visiterà la California nelle prossime settimane.

Riflettevo su come siano cambiate le mie valigie (già Laura ne aveva parlato), anzi le nostre valigie e come potrebbero cambiare ancora in futuro.


Bisogna però valutare con chi si viaggia, ho pensato: muoversi con bambini molto piccoli fa una ENORME differenza!

Oggi viaggiamo molto più leggeri di anche solo 2 anni fa, allora già viaggiavamo più leggeri di 3 anni fa e così via: alcune cose non servono più, altre non le porterei più col senno di poi (se penso ai 6kg di pannolini lavabili della prima volta che sono venuta qui, assolutamente rappresentativi della mia poca esperienza... - per inciso o hai a disposizione una casa indipendente, o sei disposta a lavare a mano i pannolini ogni giorno, o devi mettere in conto che NON è facile usare i lavabili in trasferta, specialmente se vivi in uno monolocale all'interno di un residence -).

La lista di Eva è veramente minima!

Alcune cose le posso condividere: sono già convinta che quando è possibile, viaggiare leggeri è bellissimo, se ti manca qualcosa lo puoi comprare, se la vacanza è itinerante nessuno baderà a come sei vestito, col tempo si arriva a capire che di molte cose possiamo fare a meno.

Altre valutazioni però dipendono molto dalla meta.
Se vai nel sud dell'Europa in estate puoi viaggiare davvero molto leggero!
Se invece la meta è per esempio la California, attenzione perchè il clima non è quello che i telefilm con cui siamo cresciuti ci portano a supporre e da zona a zona cambia tantissimo.

In Silicon valley di giorno fa caldo in estate - molto! - la sera e la mattina fresco. In un giorno molto caldo ci può essere un'escursione termica notevole, perchè di notte comunque la temperatura scende sempre. Il mio record personale è stato toccare due anni fa in agosto 105°F dopo pranzo e alla sera vedere scendere a 58°F il termometro! ovvero da oltre 40°C a 14°C!!! Non è sempre così, l'estate non è la stagione più calda, in media le temperature variano di una quindicina / ventina di gradi tra mattino, giorno e sera in questa stagione, però è molto umido per cui si sente molto il freddo. Sulla costa è anche peggio: fa più freddo, c'è vento, di sera in particolare. Sono anche frequenti le nebbie. Ci sono città poi dove fa proprio freddo, specie quando non esce il sole, come per esempio San Francisco.

Sul fatto che l'estate non sia la stagione più calda alcuni discordano: in alcuni luoghi sì, per questo poi ci sarebbe tanta nebbia sulle coste, che da l'impressione che ci sia brutto tempo e fa poi anche freddo.

La stagione ideale per visitare la California è comunque l'Indian Summer, cioè settembre - ottobre, quando le giornate sono più spesso soleggiate, il cielo sereno, e la temperatura ideale, ma se si viaggia in estate basta fare una valigia adatta e sarà bello comunque una bella vacanza! Bisogna anche tener conto che "non ci sono più le stagioni di una volta...." e a noi è capitato di trovare tempo pessimo in Ottobre come belle giornate senza nebbia in luglio. Va a fortuna...

La valigia minima che vi consiglio, prevede abiti da mettere uno sull'altro al bisogno (il famoso stile a cipolla) abbinabili, intercambiabili, sottili - mica voglio farvi sembrare infagottati! -, più un paio di capi caldi e sicuramente un giubbino antivento.

In pratica io vi consiglierei di portare:
- tutti i capi di biancheria intima che ritenete vi possano servire: senza esagerare, ma io non partirei mai con la biancheria intima contata;
- un paio di costumi;
- due o tre parei, o sciarpe grandi. di cotone leggero, o viscosa, o seta (per andare in piscina, ma anche come "telo mare", o sciarpa che rende curato un abbigliamento informale, top eccentrico, gonna, abitino, e per mille altri usi fantasiosi e pratici, compreso coprirsi o coprire la prole quando esce dall'acqua e fuori c'è il vento... e se allattate sostituiranno egregiamente la "copertina da allattamento" che qui pare obbligatoria per allattare in pubblico - nel senso che difficilmente vedi una mamma che non la usa -, così come può diventare una fascia portabebè al bisogno);
- gonnelline, pantaloncini, leggins: capi estivi e comodi che però coprano se è il caso e siano polifunzionali (personalmente amo molto la minigonna di jeans appena sopra il ginocchio: la trovo molto comoda perchè è estiva ma anche spessa e calda con sotto dei leggins, questi ultimi fanno da pantalone tecnico sportivo a sostituto delle calze; però mi porto anche un abitino carino, magari un intramontabile tubino nero, qualcosa che volendo si porta anche sui leggins, anche se poi magari non lo uso molto...);
- pantaloni lunghi leggeri di quelli con le stringhe alla caviglia così se fa caldo li si trasforma in "pinocchietti" (io li uso sempre per il viaggio aereo);
- 1 paio di jeans;
- canotte e top a volontà, sportive e "carine", ché cambiandole sembra sempre di essere vestite diverse anche mantenendo il medesimo capo spalla o il "sotto", e il look cambia a seconda degli abbinamenti ed eventuali accessori e non vi stanca mai;
- un paio di maglie / camicette leggere a manica lunghe (ideali per il viaggio in aereo e come primo strato quando rinfresca);
- un golf a 3/4, per difendersi dal freddo siderale degli ambienti condizionati in modo folle, o per uscire al mattino, può sempre servire se avete spazio, non penso sia un caso che qui vadano moltissimo;
- golfini in cotone a maniche lunghe, due almeno: per variare, ma anche per aver modo di coprirsi di più sovrappnendoli;
- un giubbino antivento: non il key-way da viaggiatore che fa una passeggiata in montagna, una gicchina carina e metropolitana è perfetta, ma a chi non ha problemi a farsi riconoscere come turista tutto è concesso; 
- se siete molto freddolosi e i precedenti capi uno sull'altro non vi bastano quando si toccano i 10 gradi e tira vento, portate una felpa molto pesante. Considerate da subito che in USA ne vendono di bellissime (e costose), carine, e di molto economiche, se vi piace il genere californiano (felpa con cappuccio, con scritta, vintage o meno, tagliata da donna o unisex, chiusa o aperta, eventualmente col pelo - !!! - ma anche leggera ) sarà un bel ricordo di viaggio e un capo utile da comprare subito;
una cintura carina e funzionale, meglio se è di corda o ecopelle :) ;
- infradito e sneakers: io vivrei in infradito! Qui vanno molto, anche se per esempio a San Francisco meno: in effetti tra i freddo e i dislivelli di certi quartieri non sono il massimo e a SF vestono proprio in modo cittadino se ve lo state chiedendo. ;) Le seconde fanno fa scarpe pesanti ma anche da scarpa tecnica se volete praticare sport);
- cappellino per il sole (o per la pioggia - evento veramente raro, ma io l'ho presa! - e pure in caso di nebbia non è spiacevole vestirlo)

Questa è la mia lista minima, più o meno corrisponde a cosa mi porto dietro io, qualcosa poi me lo compro sempre - vuoi non comprare un paio dei tuoi jeans preferiti sottocosto? vuoi non prendere un "vero costume californiano"? anche no, ok... solo perchè la mia taglia quando è andato in saldo il modello che puntavo era finita, però mi son presa un paio di pantaloncini (che fungono anche da costume o pigiama all'occorrenza) e qualche maglietta - . So che sembra molta roba per chi è abituato a viaggiare leggero ma io sto via da 6 a 8 settimane di solito, dedico un solo giorno a settimana a fare il bucato in lavanderia - e qui c'è l'asciugatrice, fantastico! ma ci vuole tempo e significa passare una mattina a seguire i lavaggi ogni tot minuti -  e so che il turista che viene in California per a prima volta vuole vedere il più possibile e in genere fa molte tappe per cui servono "pesi" diversi. Altri invece forse pensaranno che è veramente poca roba per tante settimane, ed in effetti è così.


Capi immancabili per una vacanza in California.
Capi immancabili per una vacanza in California
La cosa che ho visto e ci tengo a condividere è che se sto via una settimana o 2 mesi cambia poco, davvero nessuno ti guarda, devi solo fare i conti con il tuo sentirti a tuo agio.
Io non non mi ci sentirei per due mesi da expat part time, ma nemmeno per qualche settimana di vacanza, con la lista minima di Eva - e sapere che mio marito viaggia con un solo paio di pantaloni mi creerebbe disagio - e il mio ci va vicino se non intervengo, è abituato a partire con brevissimo preavviso per lavoro, o a stare via anche quando non è previsto, quindi ha un kit minimo che ha sempre nello zainetto del computer ed è veramente minimo...e per lui se un vestito è pulito e profumato non è un problema far girare 3 maglie e 2 pantaloni per 2 mesi... -. Soprattutto non mi piacerebbe sapere che quanto torno a casa e mi faccio la doccia dopo una giornata intensa passata a camminare camminare camminare, non è detto che abbia vestiti freschi e puliti ad attendermi pechè potrebbero non essere puliti, o non esser asciugati (parola di ex back packer e motociclista campeggiatrice con bagagli davvero minimi), e inoltre odio restare col costume bagnato adosso (confesso: io ne porto anche 3 di costumi al mare per la bimba anche 4!). E sì, un po' vanitosa sono :) il mio capo vezzoso, decisamente immancabile per me, sono le sciarpe multi-uso del mio elenco. E... confesso: un paio di scarpe col tacco alla fine la sera prima di partire le infilo sempre in valigia anche se so che le metterò un paio di volte al massimo.

Qui in USA, anche per la vita che facciamo - lui lavora, io non ho frequentazioni particolari, e quando non lavora facciamo gite per nostro conto - non porterei mai nulla di elegante. Ho portato una paio di scarpe alte solo perchè poi so che se non lo faccio la sera che ci invitano fuori gli amici di qui mi sento Cenerentola (e perchè so che in fondo lui ci tiene a vedermi "carina" ogni tanto)... però le due volte che le ho messe ho rimpianto le infradito ;) e a casa degli amici si finisce per camminare sempre scalzi...

Di tutte le regole la principale comunque è: pesate bene il vostro bagaglio alla partenza e considerate fin da subito quanti kg potrete portare in più al ritorno. L'extrabagaglio si paga e parecchio!
Sarà difficile non comprarsi nulla, viaggiate leggeri, non ve ne pentirete.

Buone vacanze!



Nessun commento:

Posta un commento


Grazie per il tuo commento, le tue impressioni per me sono preziose :-)
È attiva la moderazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...