lunedì 16 settembre 2013

Farinata con erbe e fiori di stagione

Oggi voglio presentarvi la ricetta di una farinata con verdure, erbe e fiori di stagione


Quando vado in liguria mi diverto a girare per il mercato del sabato mattina, mi affascinano le bancarelle dei contadini e ascolto sempre con interesse i suggerimenti delle signore dietro il banco.

Una di loro propone sempre un mazzetto di erbe e fiori stagionali con cui fare la frittata, guardate che bei mazzetti, non sono invitanti?

Mazzetto per frittata di inizio estate
Mazzetto per frittata di inizio estate


Mazzetto per frittata di fine estate
Mazzetto per frittata di fine estate

Li ho presi un paio di volte durante l'estate e in effetti sono cambiate le erbe e i fiori contenuti, così come la luce che entrava in casa, è affascinante osservare il ciclo delle stagioni.

Nel primo c'era il fiore del trifoglio, mentuccia tenera, tarassaco, coste, un po' di prezzemolo.
Nel secondo timo, cipollotto, prezzemolo, fiori e foglie di borragine, erbette.

Li ho usati per fare delle farifrittate, o meglio delle farinate liguri, con la farina di ceci.


Ingredienti 
(per una leccarda media): 


  • un mazzolino di fiori, erbe e verdure a foglia di stagione;
  • 150 grammi farina di ceci;
  • 450 grammi di acqua;
  • pochissimo sale integrale;
  • olio EVO per la teglia e un cucchiaio nell'impasto.

Preparazione

Miscelare con una frusta la farina e l'acqua (sempre in rapporto 1:3 nel caso ve ne servisse un po' di più), insieme alle spezie e un pochino di sale. Se si ha tempo lasciar riposare 3/4 ore - ma anche fatta al momento viene bene -. Pulire e tagliare finissimamamente fiori, erbe e verdure. Spennellare con un po' di olio la carta forno o il tappetino in silicone che porrete sulla leccarda del forno e disporre in modo armonioso erbe, fiori e verdure sulla teglia.


Irrorare lentamente con la farinata il tutto, fino a ricoprirlo.


Infornare per 30 minuti, regolando a 180 gradi, in modalità ventilata, mettendo in forno fin dall'inizio, quando la temperatura non è raggiunta.



Servire tiepido o caldo, magari con un'insalatina cruda badando a condirla con gli stessi aromi




Siamo alle porte dell'autunno presto cambieranno le verdure ma la farinata si può fare sempre:

La farinata di erbe fresche  (da gustare in primavera)
La farifrittata di zucchine e fiori, che ancora per un po' saranno di stagione (per l'estate)
La farinata di carciofi (per l'inverno)

E se volete gustare anche l'atmosfera dell'originale farinata ligure... vi porto tra i caruggi liguri 
Con questo post partecipo a: 
- la raccolta fitoalimurgica di Annalisa, con borragine, menta, tarassaco


Vi invito a partecipare alla raccolta, o comunque a seguirla, è molto interessante e le ricette sono una scoperta continua!


- La raccolta della Cucina della Capra, 100% vegetal monday una bellissima iniziativa che suggerisce a tutti gli onnivori di provare a cucinare un giorno alla settimana 100% vegetale per il benessere del nostro corpo e del nostro pianeta.






Visitate il blog della Cucina della Capra e scoprite come declinare il vostro menù in modo leggero, etico, salutare!

Tutti i miei lunedì 100% vegetale

Tutti i miei post per la raccolta fitoalimurgica

Buon lunedì! :)




11 commenti:

  1. Questo è cibo per i miei occhi! ; )
    saluti Su

    RispondiElimina
  2. Oddio che buona! Appena torno a casa la faccio. Adoro la farinata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso tu possa farla in tutte le tue case ;)
      Diceva Marica che la farina di ceci si trova, magari da Wholefood. E io fossi a SF proverei a farla con quei bellissimi fagiolini lunghi che vendono al mercato i cinesi o con le coste arcobaleno e magari un po' di peperoncino!

      Elimina
    2. Yum! Non ci avevo neanche pensato a cercare la farina di ceci qui!

      Elimina
  3. Non ci avevo pensato a fare frittate con mazzetti di erbe stagionali! Idea meravigliosa! Sei un pozzo di dritte… è anche un modo per far conoscere ai bimbi tante erbe di cui altrimenti non saprebbero l'aspetto. E poi… buone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno io ci avrei mai pensato, onore alla signora di un banco dell'alto Monferrato (colline sopra il savonese)!
      Ottima idea: infatti anche eSSe chiede sempre "cosa è cosa", mia mamma quando era piccolina le ha insegnato a riconoscere certe erbe comuni nei prati. In questa occasione ha scoperto che la borragine punge! è sempre divertente cucinare con loro...

      Elimina
  4. Mi sa che te lo avevo già scritto quando parlasti della farinata di via Pia: io adoro la farinata (in quel posto, ma non solo!) e dunque m piace molto questa variante con le erbe di campo e di stagione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sì! :)
      La farinata è buona sempre, poi condita di ricordi ancora di più...

      Elimina


Grazie per il tuo commento, le tue impressioni per me sono preziose :-)
È attiva la moderazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...