mercoledì 4 aprile 2012

Minestra di riso integrale con asparagi

E' primavera ma oggi sembra autunno, almeno qui: piove e fa freddo. Una minestrina ci sta bene, no?

La richiesta in realtà è stata di eSSe, che ieri voleva una pietanza brodosa, dato che avevo in mente un risotto ho trasformato al volo per accontentare tutte e due quello che stavo cucinando ed ecco il risultato:




Ingredienti:
asparagi di provenienze certa: una decina a commensale;
riso integrale Gange (o altro riso inegrale, meglio se bio): 40 gr a persona;
cipolla (qualche fettina);
spezie a piacere: io ho usato un mix francese per minestre con dragoncello, aneto, cipollina, semi di mostarda e un mazzetto di maggiorana fresca tagliata finemente;
(olio EVO per condire a crudo se lo si desidera).
 
Per pulire gli asparagi e decidere dove tagliare c'è un trucco: si flette il gambo e si spezza dove diventa rigido, mia nonna poi li sbuccia tutti, io che vado più di fretta no, ma tolgo le bucce più filose dopo la cottura prima di tagliarli nelle fasi successive.

Far cuocere gli asparagi e il riso separatamente, quest'ultimo va semplicemente bollito e poi 10 minuti prima del termine del tempo indicato per la qualità che avete scelto va trasferito nell'acqua di cottura degli asparagi, che avrete scolato e tenuto da parte. In questo modo si insaporirà ma il brodo sarà un po' meno carico di amido rispetto a cuocerlo direttamente nel brodo. I gambi vanno tagliati a tocchettini da mezzo cm, le punte tenute per decorare.

 Gli asparagi hanno tante proprietà interessanti, che possiamo riassumere ricordando che sono diuretici, depurativi, contengono molte vitamine e sali minerali tra cui spicca il potassio, fanno dunque bene al cuore e aiutano la diuresi. Ipocalorici danno un forte senso di sazietà, ottimi quindi per abbinare l'occasione di depurarsi con quella di alleggerirsi dopo l'inverno, ho scelto di utilizzare un riso integrale per massimizzare questo effetto.

E' un abbinamento delicato e piacevole quello tra asparagi e riso Gange, lo potrete insaporire secondo il vostro gusto e ottenere una minestra leggera e rinfrescante con verdure di stagione, da gustare tiepida nelle sere di questa primavera ancora indecisa...

A presto!




14 commenti:

  1. buono, io sono una grande amante degli asparagi. Li cucino spessissimo, ieri sera ho fatto un risotto con pancetta e asparagi che è piaciuto a tutti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche tofu affumicato a cubettini piccoli e asparagi viene benissimo :)
      Io adoro le asparagette sottili, spero di trovarle quest'anno!

      Elimina
  2. indecisa ieri ho preso gli agretti, lasciando gli asparagi per la prossima volta, però la voglia di qualcosa di caldo è venuta pure a me e l'ho soddisfatta con una crema di piselli speziata... una bontà!
    Mi segno questa minestra, tanto fino a fine settimana dicono che è freddo, quindi sarà la prossima :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente buonissima la tua crema speziata :) dopo vengo a vedere se l'hai pubblicata!
      Qui gli agretti non incontrano molto i favori della piccola di casa e poi li ho visti a un prezzo allucinante al super (a me piacciono) per cui aspetto perchè immagino arrivassero da lontano.

      Purtroppo sì, danno brutto tempo per i prossimi giorni un po' ovunque, facciamoci coccolare da buone zuppe confortanti... ciao!

      Elimina
    2. La crema, non era così bella da presentarla in foto, in compenso ho postato una ricetta con la quinoa, ma in alternativa si può fare anche col miglio :)

      Elimina
    3. molto interessante, con le erbe spontanee... :) La quinoa mi piace di più ;) ciao!

      Elimina
  3. Fantastica alternativa al solito (ma gustosissimo) risotto agli asparagi che non ho ancora fatto quest'anno. E' inverno pure qui, e per stasera sarebbe un'ottima alternativa, oggi pomeriggio passo al mercato km zero dove li troverò ad un prezzo forse accessibile, qui sono ancora carissimi (9 euro per un mazzetto che secondo le dosi della tua ricetta basterà a malapena per due persone!)il gange l'ho finito, ma ho basmati che va benissimo lo stesso. Ah se non sei passata da me ti informo (e ringrazio tantissimo per avermi iscritta al gruppo facebook) che ho sfornato il mio primo pane con pasta madre e sto partecipando anche alla colombata con la ricetta vegan di Daria, più infornata di brioches. Non riesco più a fermarmi !!!! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piace molto il risotto con gli asparagi (ad essere onesta, con qualsiasi cosa!) sarà il prossimo che farò. Qui invece avevano un prezzo equo ieri, le settimane scorse erano invece inavvicinabili, vedrai che arrivano anche lì quelli di stagione a km pochi.. Contenta, ho risposto da te! :) Che invidia la colomba con la pasta madre! ;) l'anno prossimo dai! Però pubblica la ricetta poi!

      Elimina
    2. Appena finito di cenare con la tua deliziosa zuppa agli asparagi (alla fine ho usato il vialone nano). Io con aggiunta di lievito alimentare, i bambini e mio marito con una spolverata di ricotta affumicata, i miei figli detestano gli asparagi, ma stranamente nessuno dei due si è sognato si chiedermi cosa c'era dentro, ed io non mi sono sentita in dovere di rispondere ad una domanda che non mi era stata posta;-). Davvero buona, la rifarò!

      Elimina
    3. Anche qui abbiamo fatto il bis stasera e la piccola di casa se ne è mangiata zitta zitta una bella dose da grande. ;) In effetti non hai mentito, quindi tutti felici no? :)

      Elimina
  4. Anche a me è tornata voglia di minestrina, con questo freddo.Ieri ho fatto un classico passato di verdure fresche. Ma in questi giorni, se continua il cielo plumbeo, mi sbizzarrisco con la tua.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara 'povna i passati di verdura non deludono mai... :) Io p.e. adoro quello di carciofi in questa stagione.
      Contenta di averti dato uno spunto per una minestra calda, ciao!

      Elimina
  5. Beata te che tua figlia mangia le minestre e le verdure!!!
    Mio figlio non ne vuole sapere.....
    Io le preparo ma lui niente!!!

    Moonlitgirl

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Moonlitgirl, mi spiace, ma c'è ancora la possibilità di capire se è questione di gusti (magari potresti risolvere provando a variare le verdure finchè troverai quella che gli piace) o di presentazione che non lo stuzzica (a volte aiuta qualcosa di divertente, per esempio disgnare una faccia, o un fiore, o una stella, o un pesciolino con le verdure). Può aiutare anche cucinare insieme: si cucina e poi si mangia quello che si è preparato con le proprie mani (se poi usi i taglia biscotti per impiattare le porzioni di verdure può essere molto divertente e invogliare poi ad assaggiare). Poi c'è "la teoria" a monte: i bimbi mangiano verdure se tutta la famiglia è abituata a farlo (anche se a volte i bimbi hanno fasi in cui NON mangiano una cosa per un po' anche se tutti gli altri in casa sì, sono "scatti di crescita", prove di autonomia). eSSe mangia in media più verdure degli altri bimbi forse, ma qui ce ne sono veramente tante a ogni pasto da che ho iniziato a (auto)svezzarla. Persino quando stava mettendo i primi dentini per alleviare il fastidio e sfogarsi un po' io le davo in mano gambi di sedano e carote, al posto degli anelli da dentizione. Eppure certe volte non le va, punto. E poi magari mi chiede lei una minestra.

      La chiave secondo me è trovare una ricetta che lui reputi golosa e partire con sostituzioni minime. Per esempio a mia figlia piace molto il pesto se alla classica pasta al pesto aggiungi fagiolini in buona dose prorio nel sugo già hai introdotto una dose extra di verdure e quasi sicuramente piaceranno.

      Solo qualche idea, poi ogni bimbo e ogni storia è diversa :) e i loro gusti van tenuti in conto, fino a trovare un accordo virtuoso che soddisfi sia loro che noi e le nostre preoccupazioni per la loro salute.

      Notte!

      Elimina

Grazie per il tuo commento, le tue impressioni per me sono preziose :-)
Commenti anonimi momentaneamente sospesi causa spam. Per i commenti ai post più datati c'è la moderazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...