sabato 10 marzo 2012

Targhe americane

Marica raccoglie mensilmente le targhe più strane che vede (o che le mandano), ecco nel mio piccolo la mia prima raccolta. So di averne altre, ma sono perse in centinaia di foto...
Per ora quindi vi presento quelle scattate tra Los Gatos, Santa Cruz e San Francisco.

Partiamo da Santa Cruz, con la mia preferita di sempre:





intensa come il (...l'ex?) surfista d'età sul cui furgone l'ho vista, vicino al museo del Surf a Santa Cruz, un punto dove è bello sostare ad ammirare le onde e le tante tavole.
C'era anche Amo Agua, ma si vede malissimo la foto è in notturna con ipod... 

e anche


Questa invece è stata scattata a San Francisco:


Torniamo a Los Gatos


sei sierto ;) (da leggere alla messicana ce l'ha detto un nostro amico inglese...)
 

Face fix 

 Sanchez


? a me fa venire in mente police, ma non è scritto giusto...

 
Mamma Gatto (Mom in americano e Gato in messicano)

Sulla strada, non ricordo dove


Amo sciare


Whatever (che vuole dire un sacco di cose ed è anche una filosofia in un certo senso...)

Per questa volta è tutto, chissà se ne troverò altre...

9 commenti:

  1. Risposte
    1. ;-) prova di "lettura sms-ese in altre lingue" ;)

      Elimina
  2. Risposte
    1. Se ho tempo faccio anche "cartelli curiosi nel mondo", alcuni sì che sono divertenti...

      Elimina
  3. molto carina la collezione!originale idea..un modo come l'altro di raccontare nei dettagli un posto in cui si è stati!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ty benvenuta sul mio blog!
      L'idea in realtà è d Marica, del blog "(la mia) Vita a San Diego". Mi è piaciuta perchè anche io avevo molte foto di targhe americane, è una delle cose che attiravano la mia attenzione spesso, è vero sono i dettagli che rendono un posto unico. Ciao!

      Elimina


Grazie per il tuo commento, le tue impressioni per me sono preziose :-)
È attiva la moderazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...