sabato 5 marzo 2011

Crauti e (vegan) wurstell

Un'amica su Facebook chiedeva come cucinare il cavolo crauto bianco....
Ecco qui un classico della tradizione del Nord Europa che ho rielaborato in modalità "veg" ricordando quanto assaggiato ai Mercatini di Natale a Bolzano e a Berlino:

Crauti e (vegan) wurstell




Ingredienti:
Cavolo crauto bianco;
180 gr di seitan circa;
wurstell di soia;
spezie: alloro, salvia, rosmarino;
sale integrale;
olio EVO.



Come si prepara:
Tagliare il cavolo bianco sottile sottile sottile.
Mettere a cuocere lungamente con un po' di sale (pochissimo ma anche senza), un po' di acqua e tanto aceto di mela. Io ho aggiunto un po' di olio solo a fine cottura, giusto un filo, perchè la mia cucina è sempre leggera per scelta e vi assicuro non è quasi necessario. E' pronto quando appare cotto e ingiallito. Nel mio caso ho fatto cuocere circa 1,5h.
E' molto più buono se lo lasciate "riposare" una notte.

Sminuzzare in un tritatutto il seitan e le cipolle; 
Mettere sul fuoco con poco olio giusto per la padella, salare poco, aggiungere un mestolo di acqua delle verze, una foglia o due di alloro, e molte spezie tritate (rosmarino e salvia p.e. o cosa via piace nel ragù) per insaporire e far cuocere lentamente per una decina di minuti con il coperchio.

Miscelare un po' di quasi-crauti (la preparazione tradizionale è decisamente più complessa, e interessante, con una fermentazione lunga un mese, questo è un piatto veloce) col ragù, accostare i wurstell di soia e... voilà, ecco il vostro piatto!

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento, le tue impressioni per me sono preziose :-)
Commenti anonimi momentaneamente sospesi causa spam. Per i commenti ai post più datati c'è la moderazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...