domenica 22 gennaio 2012

Iniziamo con un sorriso (colazione allegra)

Buongiorno!
Ieri qui c'era bisogno di sorrisi extra - eSSe è malata - e mentre facevo un dolce, con la frutta che avrei usato ho composto un piattino spiritoso:





eSSe, che non era di buon umore, ha decisamente apprezzato!

Intanto cuoceva una torta di cui vi parlerò.... (ora ne devo infornare un'altra perchè quella di ieri è finita!)

Frutta di stagione: da preferire sempre! Qui abbiamo dei mandarini, uno spicchio tira l'altro non dimenticate di metterne altri vicino alla composizione. Gli adulti invece è meglio non ne abusino: è il più zuccherino tra gli agrumi e ha un basso indice di sazietà, inoltre ha meno vitamina C dell'arancio, p.e.

Frutta secca: noci e mandorle. La frutta secca ha tante preziose proprietà, le noci in particolare sono ricche di omega 3 e non dovrebbero mancare mai nella colazione (soprattutto) di un veg*ano. Parafrasando un vecchio detto: tre noci al giorno levano i problemi di torno...

Frutta esotica: siamo abituati a vederle sulle nostre tavole e in qualche giardino, ma le banane non sono di certo un frutto europeo, sono a km tanti, per cui da noi ci sono davvero raramente, ma hanno tantissime proprietà e qualche volta si può fare eccezione. E per sentirci meno in colpa (giusto un pochino), nell'emisfero meridionale, da cui provengono, ora sono di stagione...

Sono debitrice a una blogger, ma non ricordo a quale (era sempre Michela! Nda) per l'ispirazione del piatto disegnato con la frutta e a Michela che mi ha fatto ricordare di una ricetta dolce che facevo spesso fino a qualche tempo fa. Ieri l'ho veganizzato ed è stato un successo. 

Non credo che per i bimbi occorra fare piatti a parte: dopo un inizio pieno di dubbi, siamo stati seguaci dell'autosvezzamento e eSSe mangia, da che ha i denti, esattamente quel che mangiamo noi (solo con il peperoncino e pepe faccio eccezione e ovviamente gli alcolici) e, forse per questo, è una buona forchetta, curiosa di cibo come mamma, anche se inizia ad avere i suoi gusti. Tuttavia da oggi nel mondo di Cì esordisce una nuova tag: baby food, che vi rimanderà a piatti pensati appositamente per i più piccoli, ovviamente golosi e sani per tutti! :)

Buona giornata!

15 commenti:

  1. Accidenti quanto sei prolifica! Guarda questo post mi ha fatto venire in mente tante cose. Grazie per il link, a proposito sai che qualche tempo fa anche noi durante le feste di Natale ci siamo divertiti a crear facce con gli ortaggi?
    Vieni a vedere http://acasaconlamamma.wordpress.com/wp-admin/post.php?post=1314&action=edit
    E nello stesso post ho toccato alcuni dei temi da te affrontati oggi. Sai che comincio a pensare di essere stata separata da te alla nascita? ;-D
    Come se non bastasse, concludi il tuo post con l'annuncio di una nuova tag "baby food" che non vedo l'ora di vedere, e ciò mi sconvolge ancor di più (in senso positivo naturalmente)per un motivo che scoprirai domani se mi verrai a trovare. Michela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono prolifica perchè sono ...prigioniera! ;) (bimba malata, mamma ai domiciliari, il marito è molto stanco in questo periodo, quindi le mie boccate d'aria sono via web).
      Michela, grazie! Allora eri tu l'ispiratrice!!! Ricordavo vagamente quell'immagine, ma devo averla vista una di quelle volte che di notte leggo via mobile i vari blog. Sono andata a ricercare l'articolo e c'è un'identità totale, hai ragione! :) Ora lo linko.
      Domani ti leggerò sicuramente. Quando apro la posta e trovo i tuoi articoli (sono iscritta all'invio per mail dei nuovi post) sono sempre curiosa e poi soddisfata... a presto!

      Elimina
  2. che bella composizione, il mio papà me le faceva sempre per farmi mangiare la frutta da bambina :D

    RispondiElimina
  3. Molto bello! Un buon modo per abituare alla frutta! Oppure per divertirsi mangiandola, se già ci piace!

    RispondiElimina
  4. Il sorriso me lo hai regalato, impossibile non farlo davanti alla tua foto.
    Leggerti è sempre un piacere: ci sono spunti, materiale di riflessione, amore per tutto ciò che fai. La mail che volevo scriverti e non ho scritto parlava anche di questo.
    La nuova tag mi entusiasma.
    Non sono vegana, ma sono in ascolto (e sono curiosa anche di quello che sta preparando Michela).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che dire?
      In inglese sarebbe speachless! ;-)
      Sono sì senza parole e molto felice che quello che scriva possa raccogliere tanti consensi ed essere utile per qualcuno. Lo dico sempre che quando uno è giù dovrebbe scrivere: avere un blog giova alla salute del proprio ego ;)

      Per la nuova tag ho già materiale, non riucivo mai a pubblicarlo probabilmente perchè non lo inquadravo, ora ha un suo posto.
      Il cibo vegan è come l'altro: se lo cucini con amore ti darà soddisfazioni e fa anche bene senza nuocere a nessuno. In realtà nemmeno io sono vegan al 100% ma lo sono sempre di più... diciamo a casa al 99% fuori dipende dove siamo, qual'è il compromesso meglio accettabile tra "sano, etico e quel che c'è!".

      Michela sicuramente scriverà qualcosa di molto interessante, sono curiosa anche io...

      Elimina
  5. Che bello tutto quello che dici, sull'autosvezzamento, sul tentativo (riuscito) di far tornare un sorriso, brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!
      Certo che partecipo, fammi pensare... :)

      Elimina
  6. P. S. Sei ufficialmente invitata a dare il tuo contributo (anche con un post vecchio) a Love of Learning (tema: imparare giocando)!

    RispondiElimina
  7. Che bello il piatto sorridente! Ne vorrei uno io! Quando mi sveglio la mattina :-)

    RispondiElimina
  8. direi che ha fatto venire voglia di mangiarlo anche a me che non sono una patita della frutta

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento, le tue impressioni per me sono preziose :-)
Commenti anonimi momentaneamente sospesi causa spam. Per i commenti ai post più datati c'è la moderazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...