giovedì 22 marzo 2012

Un libro mi disse.... il quiz del giovedì

Continua l'appuntamento con il quiz virale, questa volta siamo a pagina 56 di un libro che so che molti hanno amato, oggi voglio essere molto molto buona, chi lo ha letto non potrà non riconoscere queste frasi (3 e 4)

In quei giorni il servizio nei negozi, negli alberghi, e nei ristoranti di Bombay variava da una gentilezza squisita o viscida a una ruvidezza sbrigativa e ostile. La scortesia dei camerieri del Leopold era leggendaria.

La storia è ambientata in un Paese (chissà quale... ? ;-) ) che spesso è nelle cronache di questi giorni, con tutte le sue inafferrabili e molteplici identità.

Ho amato questo libro, l'ho divorato in pochi giorni nonostante le mille e rotte pagine (troppi aiuti oggi), un perfetto libro da vacanza.

Indovinato?
La soluzione dopo avervi lasciato giocare un po', o per mano del primo che riconoscerà il testo.

Le non regole liberamente interpretabili per giocare con tanti bei libri anche sui vostri blog sono queste:

- copia la tua citazione, da estrapolare alla pagina 56 del libro che hai più vicino o di uno che ti va di metter sotto un riflettore: copia la quinta frase se è di senso compiuto, se no quella più vicina che lo sia, e se è troppo breve anche quella successiva, o quella precedente se contestualizza meglio... decidi tu;
- se non c'è una pagina 56, somma le cifre (11, 2..)
- linkati qui nei commenti, se vuoi
- linka a questo post il tuo, se vuoi
- personalizza il gioco come vuoi
- gioca e divertiti!
- se ti piace diffondi!

Lo scopo di questo gioco è, a vostra scelta: mettere alla prova la nostra memoria, dare un assaggio di un libro, invogliarne alla lettura, puro divertimento svuotacervello... 

Buona divertimento e buona lettura!



10 commenti:

  1. No, non ho indovinato... però sto finendo di leggere La sposa bambina che è ambientato nello stesso paese.
    Buona giornata, vado a svegliare le nanette che sono cotte dopo la festa di ieri... a breve un post su torta e pinatta fatte per Chiara. Un successone! E' bello vedere che i bambini ancora si entusiasmano per le cose fatte in casa, un po' artigianalmente e non perfette come quelle comperate.
    Forse se i genitori la smettessero di proporre sempre cose comperate e perfette, si stupirebbero di vedere quanta elasticità mentale hanno i loro figlie e quanto apprezzino qualcosa fatto (letteralmente fatto) per loro da mamma e papà.
    ok... sono andata fuori tema ;)
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quel libro è in attesa, ma non sono ancorta nel mood per leggerlo :)
      Convengo su tutto quello che hai scritto e non vedo l'ora di vedere il tuo post! :)

      Elimina
  2. lo so, lo so, lo so:-) Lo dico? paese India, citta Bombay ( ho mangiato in quel ristorante).... dico anche il titolo???? ciao ELena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo!!! E' lo scopo del gioco!!! :)

      Elimina
  3. Un libro sull'India già mi piace. Ma devi darmi il titolo...me tapina!

    RispondiElimina
  4. SHANTARAM di Gregory Davids Roberts! un bellissimo libro!

    RispondiElimina
  5. sono sempre Elena

    RispondiElimina
  6. Brava Elena! Why ti ha risposto lei :)

    RispondiElimina
  7. Facile questa settimana :)Di quei libri che ti cambiano la vita;) Tam

    RispondiElimina
  8. Arrivo sempre tardi, sigh. Shantaram l'avevo riconosciuto anche io! :-)

    RispondiElimina


Grazie per il tuo commento, le tue impressioni per me sono preziose :-)
È attiva la moderazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...