mercoledì 22 giugno 2011

Se lo rispetti proteggilo!

Nei giorni passati ho notato un'ampia adesione alla campagna "se lo ami legalo, un'iniziativa di genitoricrescono.com, farmaciaserragenova.it, veremamme.it, mammafelice.it.

I blog per la sicurezza Ognuno dei blogger che ha letto ha scritto testimoniando un sentimento diverso: chi arrabbiato, chi indignato, tutti molto preoccupati, anche io, perché purtroppo ancora molti - troppi! - adulti non si rendono conto di quanto pericoloso sia non legare un bambino e molti bimbi viaggiano senza protezioni.

Mi sono piaciute in particolare gli scritti di Paola, che ha condiviso un suo ricordo personale e Claudia che ci ha ricordato che stiamo parlando del diritto alla sicurezza dei nostri bambini, e io condivido in pieno il suo punto di vista: è una questione di rispetto: rispetto per il diritto del bambino alla sua incolumità tanto per iniziare! E il rispetto per mia figlia per me viene prima di ogni altra cosa.

Non ho mai avuto dubbi che mia figlia dovesse sempre viaggiare ben assicurata al seggiolino, però non è sempre stato semplice convincerla, all'inizio lo odiava, più avanti vi racconterò qualche "trucchetto", strategie per viaggiare sereni, ma prima occupiamoci degli scettici.



Ora si crea allarmismo su ogni cosa, dice ogni tanto qualcuno quando pubblico un video sulla sicurezza su Facebook, una volta non c'erano nemmeno tutte queste diavolerie, siamo cresciuti tutti sani e salvi, viaggiando in braccio a mamma o giocando nei sedili posteriori e non abbiamo corso tutti questi rischi...

Sicuri?
Diamo un'occhiata ai crash test, questi non sono opinabili.

Ecco cosa accade quanto non si allacciano le cinture a un bambino in caso di urto (due video eloquentissimi):


Eppure c'è chi ancora non è convinto, perché un conto la teoria, altro la pratica!
Ecco allora un'intervista a un medico di Pronto Soccorso.
Questo video mostra la realtà dei fatti, ognuno tragga le sue conclusioni (attenzione: NON fatelo con i vostri bimbi accanto, ma tenetelo sempre a mente quando spiegherete loro perché li legate): 



Conto di aver convinto chi sottovalutava il rischio.

Ho letto che ci sono addirittura persone che non mettono i bimbi nel seggiolino per non rovinare i sedili... Provo indignazione verso il disprezzo della vita umana, un dolore profondo pensando a incidenti causati da tanta superficialità, ma sono anche preoccupata al pensiero che possa trattarsi di ignoranza, ne vedo ancora così tanti in giro che non legano i bimbi! Resiste la schiera di chi pensa che per fare pochi metri non serva, ma le statistiche dicono che gli incidenti peggiori capitano nel circuito urbano, basta un breve tratto per rischiare la vita del tuo bambino, te la senti di fargli correre questo rischio?

Se ne conoscete qualcuno gettate qualche semino di buon senso, oppure chiamate le forze dell'ordine, è un comportamento sanzionabile.

Bene, se siete arrivati a leggermi fino a qui, siete davvero convinti che i bimbi in auto sono al sicuro solo in un seggiolino.

Se avete un bimbo grandicello, sarà più impresa più ardua, come spiegato benissimo in queste FAQ  sarà più difficile convincere un bimbo della bontà e necessità di qualcosa che fino a poco prima non era previsto, ma a tutto c'è rimedio.

Come fare?
Con onestà, condividendo le paure, le informazioni sui rischi.
Io credo sia una prova di maturità condividere col proprio bimbo che a volte si sbaglia, si sottovaluta, e si cambia idea. Insegnare la nostra fallibilità e l'umiltà che porta a cambiare idea quando si apprende qualcosa di importante, è un dono importantissimo che possiamo fare ai nostri bambini: non esistono genitori perfetti e la coerenza a tutti i costi non è affatto un valore positivo, specie quando porta a perseverare in un comportamento sbagliato. Se è questo a fermarvi rifletteteci serenamente e arriverete a questa conclusione, ne son certa.

In questo caso è bene spiegare con sincerità e testimoniando la propria preoccupazione che si è capito che è importantissimo, anzi vitale, esser sempre ben assicurati nel seggiolino, anche per brevi percorsi, SEMPRE. Un bimbo con cui si condivide qualcosa con sentimento accorato comprende e condivide. E se qualche volta si mostrerà insofferente, perché magari è più stanco, e perché è una scomoda novità, è importante ricordarsi che in passato si è sbagliato (sì, proprio così! siamo adulti, le responsabilità sono nostre) e che quindi occorrerà con pazienza rispiegare ogni volta i rischi, le nostre paure, il fatto che lo facciamo solo per una quesitone di sicurezza, come del resto ci leghiamo la cintura anche noi.

Se invece siete neo genitori, siete nella condizione migliore: avete tutto il tempo per partire col piede giusto, e davvero non avrete più problemi superati gli scogli iniziali.

Mia figlia se non la leghiamo, se non ci leghiamo, si agita.  E' così che deve essere! E' consapevole dei rischi, sa che deve sempre essere nel seggiolino. Ci vuole bene ed è preoccupata per noi se partiamo senza le cinture (come p.e. quando facciamo manovra in garage, ma io ormai sono abituata a legarmi appena dopo aver chiuso la claire e la ringrazio ogni volta per quanto affetto vedo nei suoi rimproveri se tardo ad allacciarmi).Di recente  ne abbiamo riparlato ancora perché abbiamo visto le foto di Claudia e il suo bimbo insieme, e le ho ricordato che è molto importante legarsi, perché senza viaggiare diventa pericolosissimo (in realtà mi ha chiesto che succede esattamente ai bimbi che non si legano... e io ho detto la verità: possono farsi veramente male, o peggio).

Per oggi ho scritto molto, però mi piacerebbe condividere alcune cose che per noi hanno funzionato, smart tips, ovvero come viaggiare sereni e sicuri fin da subito.

Vi saluto ricordandovi che i bambini fanno cioè che vedono:



Vi allacciate sempre la cintura? Fatelo, è importante per tanti motivi.

4 commenti:

  1. Bellissimo post! Sai che sono davvero contenta che il web ci permetta di esprimerci e di diffondere ciò che pensiamo?! Io spero che tutto questo passaparola serva a qualcosa. Anche io mi chiedo perchè certi genitori non fanno sedere i propri bambini sul seggiolino e non li assicurano con le apposite cinture. Menefreghismo? Fretta? Ignoranza? E' vero, quando eravamo piccine noi non esistevano le cinture di sicurezza e i seggiolini auto sono usciti nel 1988. Ma questo non significa che anche oggi si debba viaggiare in auto senza essere legati. Se sono stati inventati dei mezzi di prevenzione, perchè non usarli??? Mi auguro che tanti genitori passino di qua a guardare i video che hai postato!

    RispondiElimina
  2. Grazie Claudia, hai proprio ragione.
    Spero lo leggano in tanti e che altri blogger rilancino la campagna, dicano lo loro, ne parlino...

    Ogni tanto metto su FB qualche filmato e ho sempre qualche commento scettico. Ma io credo a quei filmati e al rischio che corrono i bimbi slegati. Ho un'amica che mi ha raccontato una storia molto triste, capitata a una famiglia che conosce. Così come ho amiche che mi hanno detto che più che rimproveri per chi cede servono "istruzioni per l'uso" per questo ne riscriverò...

    ciao

    RispondiElimina
  3. Anche le mie bambine si agitano se non siamo tutti legati, quando il Comandante fa manovra nel parcheggio e l'allarme cintura suona loro partono in quarta "poi ti allacci vero?"
    Qui ci sono molte mamme che mi dicono "ma dai per girare in città a cosa vuoi che serva?"
    Resto sempre basita

    RispondiElimina
  4. Sicuramente parlarne e diffondere quei video è una buona cosa! Però, davvero, non so cosa pensano queste persone e perchè rischiano ogni giorno... E non so quanto possano servire le nostre parole! Ho un'amica che spesso fa salire i suoi bimbi in auto senza far loro allacciare le cinture e una volta suo figlio ha rotto il parabrezza con la testa senza farsi assolutamente nulla. Ma questo evento non l'ha fatta riflettere abbastanza. Da quando vado a prendere Topastro a scuola alle 13 incontro un nonno che fa salire ogni giorno il nipote nel bagagliaio della piccola auto (quelle per portatori di handicap). L'ho fatto presente alla maestra e mi ha detto che avrebbe provato a parlare con la mamma del bimbo. Perchè con il nonno hanno giù avuto diverbi (non mi ha detto di quale tipo). Se riusciamo a far comprendere l'importanza delle cinture anche solo a poche persone, abbiamo fatto una buona cosa! Quindi continuiamo a parlarne, si, hai ragione!

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento, le tue impressioni per me sono preziose :-)
Commenti anonimi momentaneamente sospesi causa spam. Per i commenti ai post più datati c'è la moderazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...